Continuando la consultazione nel nostro sito, acconsenti all'utilizzo dei cookie.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

facebookyoutube

MEMORIE INCANTATE

Consigliato agli studenti affinchè possano ispirarsi ai principi basilari sottesi al concorso

Zalex News

Comunicato Stampa

07-05-2015

Oltre cinquecento i partecipanti al Concorso “ZALEX Arte&Regole” quest’anno declinato al Rispetto delle Regole dei Parchi e Siti Naturali Nominata la Giuria   Sono oltre cinquecento i giovani studenti delle Scuole Secondarie di...

Leggi tutto

Di Locri, a Torino

28-04-2015

Caro Zalex,   si continua a parlare della tua amata Locri.   Questa volta a Torino, con nuovi dati sulla Città e i suoi santuari.   Un filone sempre aperto e sempre attivo l'università torinese,   che tanto...

Leggi tutto

Concorso "ZALEX Arte&Regole…

12-03-2015

AVVISO: Si comunica che la data di premiazione è stata posticipata a sabato 30 maggio 2015 ore 18. Il termine entro cui consegnare i lavori è stato prorogato al 18 aprile...

Leggi tutto

Gerace "Borgo più bello di Calabria…

11-02-2015

Cari Amici,   avete saputo che Gerace è stata votata come "Il Borgo più bella della Calabria" durante la trasmissione "Alle falde del Kilimangiaro" su Rai 3 di domenica 8 febbraio 2015?   Una...

Leggi tutto

La fiduciosa risposta da parte del Sinda…

17-09-2014

Cari Amici, alcuni di Voi mi chiedono come facciamo ad esser ancora orgogliosi delle nostre origini Locresi e perche' continuiamo a sperare nella rinascita di Locri e della nostra Calabria. Eccovi la...

Leggi tutto

Zalex

zalex-auguri220

AdnKronos news

Feed not found

Cerca nel sito

OffiCinemAperto

Lontano dalla cultura delle veline, dell'appiattimento e dell'omologazione culturale, OfficinemAPERTO è un percorso creativo ideato e diretto dal cineasta calabrese Antonio Ciano per dare voce a chi non crede all'audiovisivo - e in particolare al cinema - quale mero intrattenimento fine a se stesso. Si propone, al contrario, di costruire una reale e concreta occasione d'incontro, di socializzazione e di approfondimento partecipato per riportare al centro dell'attenzione l'Arte cinematografica, i contenuti e i valori della nostra storia, le tematiche sociali e dare voce alle riflessioni critiche sulla Calabria. L'obiettivo è sperimentare ogni potenzialità che offre l'audiovisivo come mezzo espressivo e di comunicazione universale per veicolare messaggi positivi, favorire la cittadinanza attiva e lo sviluppo socio-culturale del territorio.

 

Una delle specificità di OfficinemAPERTO è di voler raggiungere questi risultati non per mezzo delle solite serate estive che si consumano in consegne di premi e passerelle pseudo televisive, ma in maniera strutturata e duratura (vale a dire anche durante l'inverno e con il coinvolgimento attivo della popolazione locale) attraverso laboratori, produzioni professionali, proiezioni, dibattiti, approfondimenti partecipati, rivolti soprattutto alle giovani generazioni.

 

Lo svolgimento di percorsi formativi e laboratoriali, a cui prenderanno parte in maniera organica anche gli studenti delle scuole calabresi, ha in sè la prerogativa di integrare le finalità più strettamente educative con i processi di consapevolezza e di sviluppo di una nuova prospettiva di vivibilità del territorio. La strategia consiste da un lato nel favorire l'acquisizione di competenze trasversali (capacità di comunicazione, acquisizione di competenze tecniche audiovisive, abilità espressive, valorizzazione delle attitudini al lavoro di gruppo, capacità di problem solving, spirito d'iniziativa) e dall'altro innescare processi di riflessione sul rapporto con la propria storia, l'identità culturale e il contesto socio-ambientale calabrese per promuovere e perseguire concretamente il principio della cittadinanza attiva.

 

Consapevoli che gli strumenti audiovisivi, nella loro varietà, sono sempre più facilmente accessibili a tutti e il loro utilizzo permea la nostra intera vita sociale, ormai molti sono sempre più portati, 'costretti' a parlare, comunicare, esprimersi con questo "nuovo" linguaggio universale che è capace di attrarre anche un pubblico poco portato a informarsi attraverso il materiale cartaceo tradizionale, ma spesso pronto a conoscere e a sognare attraverso l'arte e la cultura.

 

Da qui, anche il nome del percorso, che vuole rimandare a uno Spazio APERTO a chiunque intenda conoscere e operare nel campo dell'audiovisivo a trecentosessanta gradi, dove ognuno e da qualunque parte del Mondo lo voglia, possa esprimere la propria Energia Creativa per la Calabria, in un'esperienza sul campo, dove tutti sono chiamati a svolgere ruoli sia artistici che tecnici, impegnandosi concretamente, in un quadro di interscambiabilità, ad offrire il meglio di loro stessi per il raggiungimento dell'obiettivo comune.

 

Tuttavia OfficinemAPERTO, oltre a proporsi di rappresentare un generale percorso di crescita culturale, ambisce a divenire una Spazio di eccellenza nel settore audiovisivo anche grazie alla collaborazione organica con i maggiori professionisti, il mondo accademico e artistico. Intende, infatti, mettere in rete tra loro le professionalità tecniche e scientifiche avvalendosi delle competenze e delle risorse che rappresentano l'eccellenza nel campo culturale e artistico calabrese (come ad esempio il DAMS dell'Università della Calabria, e le migliori realtà formative non solo della Calabria).

 

L'originalità di OfficinemAPERTO consiste nel produrre e diffondere iniziative culturali di alto livello artistico che vedano la Calabria non quale mera spettatrice, ma soprattutto protagonista, nella certezza che valori profondi e obiettivi fortemente condivisi favoriscano l'eccellenza dei risultati.

 

In particolare, la realizzazione di un prodotto audiovisivo, tipico frutto della collaborazione artistica tra più persone, contiene l'intrinseca necessità di stimolare la sensibilità individuale di ogni partecipante e di coniugarla con l'effettiva integrazione della medesima all'interno di un contesto creativo di gruppo, alimentando e sostenendo, oltre che la socializzazione, anche la costruzione di un senso profondo di responsabilità personale (passando attraverso la comprensione del rispetto delle regole stabilite in comune all'interno del gruppo e per l'influenza determinante ed indefettibile esercitata dall'operato di ogni singolo partecipante sul lavoro collettivo). Inoltre la partecipazione volontaria di professionisti qualificati garantisce l'apporto di ulteriori qualità e stimoli tecnici e creativi per una migliore realizzazione del prodotto artistico finale.

 

Le arti espressive, e in particolar modo la produzione audio-visiva diventano così il mezzo che porterà al raggiungimento di una serie di altri obiettivi d'intenso impatto educativo, riabilitativo e di sviluppo socio-ecomico.

 

Dopo "Memorie incantate" il docu-film che prende spunto dalla figura del legislatore magno greco Zaleuco per riflettere sul tema delle regole e della legalità, il progetto messo in campo da Officinemaperto per la prossima produzione riguarda lo scrittore Corrado Alvaro.

 

Attraverso gli scritti e i personaggi delle opere di Alvaro, si vuole raccontare San Luca e la Locride in un film destinato ad uscire fuori regione attraverso i circuiti di distribuzione nazionali.

 

Un lungometraggio che possa finalmente dare una visione completa e critica di un territorio su cui gravano difficoltà reali e innegabili pregiudizi.

 

Il lavoro, riprendendo ancora il filone della legalità, ha l'obiettivo di incidere sul territorio diffondendo una maggiore e più corretta conoscenza di noi stessi e della nostra storia, tanto entro i confini regionali quanto all'esterno, trattandosi di produzioni che possono essere destinate al mercato internazionale.

 

Video in evidenza